"Nell'arco di oltre un secolo e mezzo la Ferrovia ha disegnato il volto dell'Italia e l'identità del suo popolo, pur senza lasciare nella memoria tracce della propria importanza storica..."

Pagine Ferroviarie

Glossario e Terminologia Tecnica Ferroviaria

Spiegazione di oltre 1200 termini tecnici

GLOSSARIO

BIBLIOGRAFIA:

Associazione di Amici del Trasporto Ferroviario Attraverso le Alpi di Bussoleno FERALPTEAM

ITreni ITRENI

Segnali Ferroviari Italiani SEGNALI FS

RFI - Glossario dei Termini RFI

A

A - Lettera che individua: 1) una carrozza passeggeri di 1^ classe. 2) una delle due testate di un mezzo di trazione o di un ETR.

Abbattimento di codice - Riduzione forzata del livello del codice della "Ripetizione Segnali" captato a bordo del mezzo di trazione. Può essere impostato al fine di garantire specifiche misure di sicurezza, tramite operazioni degli agenti di manutenzione.

Abbracciare gli aghi - Impegnare un deviatoio di punta quando entrambi gli aghi non sono completamente accostati ai rispettivi contraghi. Provoca lo svio del rotabile.

AC - Sigle per: 1) "Apparato Centrale" di sicurezza di una stazione per il controllo e il comando centralizzato dei collegamenti di sicurezza. E' composto del banco di manovra, il quadro luminoso, le apparecchiature costituenti la logica di funzionamento ed il sistema di collegamento tra gli organi di cabina e gli enti di piazzale. 2) "Assenza Codice": sulle linee con blocco elettrico a corrente codificate indica la mancanza di qualunque codice della "Ripetizione Segnali".

AC/AV - Sigla per "Alta Capacità / Alta Velocità" che indica il sistema di nuove linee per potenziare in modo significativo la rete ferroviaria italiana.

Accantonare - Togliere un rotabile dal servizio perché nel breve o medio periodo è in eccedenza al fabbisogno. Resta disponibile per un possibile rientro.

Accelerato - Antica definizione di treno con caratteristiche attualmente classificabile "Regionale" e quindi a marcia lenta. All'epoca era però corretta in quanto più veloce di altri con servizio misto (Omnibus).

Accoppiatore - Insieme di prese fisse e mobili sulle testate dei rotabili per consentire collegamenti flessibili sia elettrici che pneumatici.

Accoppiatore 13 o 78 poli - Accoppiatori per il collegamento tra locomotore e carrozza pilota attraverso il convoglio che permette il telecomando per la guida. Si differenziano per il numero di fili elettrici (13 o 78).

Accoppiatore REC - Accoppiatori del cavo REC.

Accorciare la leva - Ridurre il grado di introduzione del vapore nei cilindri spostando la leva che ne regola la quantità.

ACE - Sigla per "Apparato Centrale Elettrico", cioè impianto che permette di comandare scambi, segnali. passaggi a livello singolarmente da un banco presso l'ufficio del Dirigente Movimento o una cabina mediante comandi elettrici. L'impianto effettua anche automaticamente i controlli per impedire manovre incompatibili.

ACEI - Sigla per "Apparato Centrale Elettrico a Itinerari". Permette di predisporre, dopo verifica, il percorso di un treno selezionando solo i punti iniziale e finale di questo itinerario che viene gestito automaticamente. Gli scambi vengono "liberati", cioè sono di nuovo utilizzabili per altri itinerari, appena sono stati utilizzati.

ACI - Sigla per "Apparato Centrale Idrodinamico", cioè impianto che permette il comando centralizzato a distanza degli scambi tramite la pressione di un liquido opportuno inviato mediante tubi da un serbatoio in cui è premuto da contrappesi. Ora non è più in uso.

ACS - Sigla per "Apparato Centrale Statico". Realizza le funzioni di un ACEI utilizzando computer che effettuano tutti i controlli necessari e non mediante blocchi elettromeccanici.

Addolcitore - Apparecchiatura per correggere le caratteristiche dell'acqua da utilizzare nelle caldaie delle locomotive a vapore, per ridurre le incrostazioni dovute a depositi di calcare.

Aderenza - Attrito tra la ruota e la rotaia che impedisce alla ruota stessa di slittare (ruotare troppo velocemente) o pattinare (scivolare perché bloccata).

Aderenza artificiale - Sistema meccanico, normalmente a cremagliera, per aumentare la pendenza che può essere superata dai treni.

Aderenza naturale - Fenomeno meccanico per cui le ruote di acciaio dei rotabili ferroviari rotolano senza slittare sulle rotaie di acciaio.

Affumicare la gente (vap) - Non impedire l'eccessiva produzione di fumo a locomotiva ferma in stazione.

Ago di deviatoio - Parte mobile dello scambio presente sempre in coppia. Questi, spostandosi, determinano uno dei due istradamenti possibili.

Ala semaforica - Lamiera a forma rettangolare di un segnale che indica ai macchinisti la possibilità di procedere (se abbassata o inclinata) oppure di arrestarsi (se orizzontale). Può anche essere di un segnale di avviso ed in tal caso ha una estremità a forma di coda di pesce. Di notte è associata ad una luce di colore opportuno.

ALb - Sigla che identifica i rotabili del tipo "Automotrice leggera a benzina"; attualmente non più in uso.

Albero/asse cavo - Tipo di trasmissione del movimento dal motore alle ruote che permette di tenere sospeso il motore stesso su molle evitando che questo ed i binari vengano danneggiati dalle oscillazioni. Il nome deriva dal fatto che l'asse che unisce le ruote, passa all'interno di un "albero cavo".

Albero a gomito - Albero che trasforma il moto alternato di un insieme di pistoni in un moto rotatorio: è formato da tanti "gomiti" ai quali si collegano le bielle dei pistoni. Usato nei motori a scoppio.

Albero di natale - Soprannome del segnale a cinque luci (due verdi e tre gialle) che indica al treno la chiusura o meno delle barriere di uno o più passaggi a livello automatici successivi.

ALe - Sigla che identifica i rotabili del tipo "Automotrice Leggera elettrica".

Alimentatore - 1) Cavo di rame che collega la SSE ( sottostazione elettrica ) di alimentazione, ai punti della linea di contatto. 2) Apparecchiatura elettrica di varia potenza per fornire tensione ai motori e alle locomotive per le prove in officina.

Alimentazione a sbalzo - Tipo di alimentazione della linea di contatto in cui la SSE si trova ad un estremo del binario.

ALn - Sigla per i rotabili del tipo "Automotrice Leggera a nafta", cioè con motori diesel.

Alzare la ribalta per respirare (vap) - Alzare la ribalta in lamiera posta come pavimento tra locomotiva a vapore e tender per migliorare la circolazione dell'aria in cabina durante i percorsi in galleria e non respirare il fumo.

Ancora mobile - Parte mobile dei relè.

Anello danzante - Sistema di collegamento tra l'albero cavo e l'asse mediante un anello ed elementi elastici come molle e parti in gomma permettendo l'oscillazione delle ruote.

Annuncio treno - Segnalazione ad una stazione, effettuata da apposito rilevatore, che un treno si sta avvicinando alla stessa.

Antincendio - Dispositivo presente sui mezzi di trazione per controllare ed estinguere automaticamente eventuali incendi nel caso in cui il mezzo è telecomandato, quindi senza personale a bordo.

Antipattinante/antislittante - Apparecchiatura che confronta le velocità di rotazione degli assi: se qualcuna è diversa, l'asse sta slittando o pattinando e quindi si interviene opportunamente.

AP - Sigla per "Alta Pressione". Indica i cilindri dove il vapore viene usato ad "alta pressione" prima di passare in quelli a "bassa pressione".

Apparato centrale a filo - Apparato centrale in cui i comandi a distanza sono realizzati mediante fili e contrappesi.

Apparato centrale di sicurezza - Impianto che permette il comando centralizzato a distanza degli scambi e dei segnali. Realizza anche i controlli di sicurezza per impedire operazioni che possono presentare situazioni di pericolo.

Apparecchiatura vigilante - Apparecchiatura che interviene se l'operatore (es. il P.d.M) non è "vigile", cioè attento ad intervenire prontamente quando necessario.

Aprire la seconda (vap) - Aprire la seconda apertura della valvola del regolatore di immissione del vapore dalla caldaia nei cilindri.

Aprire un segnale - Disporre a via libera un segnale.

Aragosta - Soprannome delle locomotive diesel-elettriche D 145, a causa del loro colore arancione.

Archetto - Parte superiore del pantografo che porta gli elementi "striscianti" contro la linea di contatto.

Archimede - Moderno treno di verifica delle caratteristiche del binario e della catenaria per poter controllarne lo stato e prevedere la manutenzione.

Arganello - Meccanismo per il movimento delle barriere dei passaggi a livello a filo.

Arlecchino - Nome dell'elettrotreno ETR 250.

Armamento - Insieme delle rotaie, delle traverse, degli attacchi delle rotaie alle traverse e dei deviatoi.

Arpione - Grosso chiodo che veniva usato anticamente per fissare le rotaie alle traverse di legno oppure chiodo per il fissaggio dei pannelli di materiale isolante.

Aspetti di un segnale - Tutte le possibili indicazioni che può presentare un segnale fisso. Nei segnali luminosi può essere V ( = verde ), G ( = giallo ), GL ( = giallo lampeggiante ), R ( = rosso ) e combinazioni di questi colori.

Asse accoppiato - Asse di un mezzo di trazione che riceve il moto dall'asse motore tramite la biella di accoppiamento.

Asse cavo - Sinonimo di albero cavo.

Asse falso - E' un asse senza ruote messo in rotazione da un motore idraulico od elettrico; all'esterno è visibile solo il contrappeso e il perno della biella che mette in moto gli assi veri.

Asse motore - Asse di un mezzo di trazione collegato ai motori e che contribuisce al movimento del mezzo.

Asse portante - Asse di un mezzo di trazione non collegato ai motori su cui si scarica parte del peso del veicolo.

Assetto variabile - Posizione variabile della cassa dei vagoni rispetto ai carrelli per poter aumentare la compensazione della accelerazione laterale nelle curve. Realizzata nei "Pendolini".

Assile - Insieme di due ruote unite dall'asse.

Assuntore - Era presente nelle stazioni di una linea gestita con il Dirigente Unico ed eseguiva semplicemente gli ordini ricevuti dal DU o dal capotreno del treno in stazione.

Asta di manovra - Tratto di binario che termina con un paraurti e che serve per manovrare gruppi di vagoni o locomotive senza impegnare i binari di linea.

Asta di trazione - Barra che collega organi diversi trasmettendo gli sforzi di trazione, ad esempio tra un carrello motore e la cassa del veicolo oppure tra il gancio e il veicolo stesso.

AT - Sigla per "Alta Tensione".

ATC - Sigla per "Automatic Train Control", cioè la gestione automatica del movimento dei treni, fino eventualmente alla marcia completamente senza macchinista come ad esempio nelle metropolitane VAL.E’ composta da ATP, ATS e ATO.

ATO - Sigla per "Automatic Train Operation”, sistema di guida automatica dei convogli con controllo dei motori e della frenatura.

ATP - Sigla per "Automatic Train Protection": ogni convoglio impedisce automaticamente che altri treni possano entrare in collisione con lui.

ATR - Sigla che identifica i rotabili del tipo "Auto Treno Rapido", convoglio a composizione bloccata e a trazione diesel.

ATS - Sigla per "Automatic Train Supervision”, sistema automatico centralizzato di gestione della marcia dei treni.

Attacco - Ancoraggio della rotaia alla traversina; può essere: 1) diretto: vecchio metodo realizzato avvitando nella traversina una "caviglia" la cui testa stringe la suola della rotaia. 2) indiretto: la rotaia è ancorata ad un sistema di piastre a loro volta fissate alla traversa: questo metodo permette maggiore stabilità.

Attraversamento a raso - Passaggio pedonale nelle stazioni che attraversa i binari al loro stesso livello per raggiungere i vari marciapiedi.

Ausiliari - Apparecchiature necessarie al funzionamento della locomotiva non interessanti direttamente la trazione. Le principali sono i compressori, i ventilatori dei motori e dei circuiti di potenza (reostato, circuiti elettronici, … ) ed i carica batterie.

Automotore - Locomotiva diesel da manovra di dimensioni ridotte.

Automotrice - Carrozza dotata di motori e cabine di guida avente anche posti per i passeggeri. Può circolare da sola, accoppiata con altre e trainare rimorchi. In sigla Aln.

Autoscala - Carrello motorizzato di servizio con scala o balconcino per manutenzione della linea aerea.

Autostrada viaggiante - Definizione del sistema di trasporto di autotreni su carri ferroviari speciali che hanno un piano sufficientemente basso per contenere tutto il camion senza superare la sagoma limite ( che deve comunque essere stata ampliata ). Sullo stesso convoglio viaggiano anche gli autisti in una apposita carrozza.

AV - Sigla per "Alta Velocità".

Avviatore automatico - Dispositivo elettrico od elettropneumatico che provvede all'esclusione automatica del reostato ed al collegamento dei motori nelle varie combinazioni possibili.

B

B - Lettera che individua: 1) una carrozza passeggeri di 2^ classe. 2) una delle due testate di un mezzo di trazione o di un ETR.

BA - Sigla per "Blocco Automatico". E' un sistema di blocco per proteggere la marcia dei treni mediante il comando dei segnali, realizzato automaticamente dal treno stesso senza intervento umano.

BACC - Sigla per "Blocco Automatico a Correnti Codificate". Particolare blocco automatico per la protezione dei treni in linea che utilizza correnti a frequenze determinate.

Permette inoltre la trasmissione di informazioni a bordo delle locomotive (Ripetizione Segnali Continua).

Badoni (o Badone) - Soprannome delle locomotive diesel di manovra. Il nome deriva dalla ditta costruttrice che ha realizzato molti esemplari (ABL - Antonio Badoni Lecco).

Baffone - Soprannome del locomotore diesel FS D 442 a motivo del fregio frontale in alluminio.

Bagnacarbone (vap) - Manichetta per bagnare il carbone quando è troppo polveroso.

Banalizzazione - Sistema di esercizio di una linea a doppio binario che permette la circolazione anche sul binario di destra e per entrambe le direzioni mediante segnali sui due binari e nei due sensi.

Banco di guida - Insieme delle leve e degli strumenti per guidare un mezzo di trazione.

Banco di manovra - Banco di comando di un Apparato Centrale: contiene le leve o i pulsanti di comando dei segnali, degli scambi, degli itinerari, …e può essere associato ad una tavola verticale che descrive geograficamente i binari e i vari enti controllati mediante segnalazioni luminose.

Barenatura - Operazione simile alla tornitura effettuata sui cuscinetti degli assi cavi della trasmissione dei motori elettrici o dell'albero a gomiti dei motori diesel.

Bariletto - Piccolo serbatoio per l'accumulo dell'aria compressa direttamente collegato al rubinetto di comando del freno per meglio regolare la frenatura.

Barretta di scappamento (vap) - Barretta a forma di lama per calibrare il tiraggio forzato della caldaia della locomotiva a vapore.

Bastone - Parte dei contattori che comanda il movimento del contatto mobile.

Bastone pilota - E' un "sistema di blocco" per controllare che due treni non entrino nella stessa sezione di linea. Un macchinista può entrare in una sezione solo se ha ricevuto dal Dirigente Movimento ( capostazione ) il "bastone" della sezione.

Battere la pala (vap) - Urtare opportunamente la pala contro il battipala, per spargere il carbone lanciandolo sulla griglia dove serve.

Batterie - Accumulatori per il funzionamento dei circuiti BT dei rotabili.

B-B-B - Rodiggio di un locomotore avente tre carrelli a due assi motore ciascuno. Gli assi di ogni carrello sono collegati meccanicamente tra loro. P.e. le locomotive elettriche dei tipi FS E633, E632, E652.

Bca - Acronimo di “Blocco conta assi”, sistema di distanziamento elettrico in cui la libertà di una sezione di blocco viene determinata contando gli assi dei rotabili in ingresso e in uscita.

Biella di accoppiamento /di trazione Barra di acciaio che collega le ruote mosse direttamente dallo stantuffo, tramite la "b. di trazione", alle altre ruote per renderle anch'esse di trazione.

Biglietto - Documento di viaggio (alcuni non più in uso) che possono essere di: - di corsa semplice, - di andata/ritorno con una riduzione, - di prenotazione del posto, - di gruppo e con contromarca, - integrato, - a fasce chilometriche, - chilometrico da 3000 km (utilizzabile per viaggi successivi e per più persone fino al totale ), - di abbonamento, - di supplemento (rapido, cuccette)

Bilanciere - Parte di una sospensione con molle a balestra.

Binario - Complesso delle due rotaie su cui rotolano le ruote dei veicoli ferroviari o tranviari.

Binario di corsa - Binario di stazione con percorso il più possibile rettilineo per i treni in transito.

Binario di precedenza / incrocio - Binario di stazione per ricoverare i treni che devono lasciare libera la linea per precedenze o incroci.

Binario di salvamento - Binario tronco anticamente presente nei tratti di linea in forte discesa, caratterizzato da una elevata contropendenza. Su di questo venivano instradati i treni con frenatura a mano che non erano riusciti a fermarsi prima della stazione evitando gravi incidenti.

Binario doppio - Linea caratterizzata dalla presenza di un binario per ogni senso di marcia.

Binario illegale - E’ il binario di destra sulle linee a doppio binario, non attrezzate con la banalizzazione e viene utilizzato solo in caso di interruzione di quello normale di sinistra.

Binario legale - E’ il binario utilizzato normalmente sulle linee a doppio binario, cioè quello di sinistra (in Italia i treni viaggiano sul binario di sinistra).

Binario tronco - Binario di stazione che termina su un paraurti. E' anche chiamato binario morto.

Binario unico - Linea caratterizzata dalla presenza di un binario usato alternativamente per entrambi i sensi di marcia.

Binda - Attrezzo manuale o motorizzato a movimento meccanico o oleodinamico per il sollevamento di particolari molto pesanti.

Biscottini della caldaia (vap) - Biellette che sostengono il peso della caldaia dalla parte del focolaio e ne permettono la dilatazione.

Bissel - Carrello portante di locomotiva dotato di un solo asse e di opportuni richiami elastici per facilitare l'iscrizione in curva.

Bivio - Punto di diramazione dei binari di una linea da un'altra.

Bloccamento - Operazione di sicurezza per cui gli scambi che realizzano un itinerario non possono essere manovrati fino al passaggio del treno.

Blocco - Termine usato per indicare il sistema di distanziamento dei treni in linea ovvero l'insieme di impianti che realizzano le condizioni di sicurezza della circolazione dei treni, effettuando il "blocco" dell'inoltro di un treno in una tratta di linea. Può essere telefonico o elettrico.

Blocco automatico - Sistema di blocco elettrico in cui ogni treno si protegge disponendo opportunamente i segnali delle sezioni da cui proviene. I segnali vengono comandati in modo automatico da circuiti elettrici.

Blocco conta assi - Sistema di blocco elettrico automatico in cui la libertà di una sezione di blocco viene determinata contando gli assi dei rotabili in ingresso e in uscita: tanti assi sono entrati nella sezione quanti ne devono uscire.

Blocco di fondazione - Blocco di cemento che fa da fondamenta ai pali della linea aerea o ad altri sostegni.

Blocco elettrico - Definizione di: 1) sistema di blocco di linea di vario tipo basato su circuiti elettrici. 2) sistema per comandare la chiusura / apertura dei contattori e di altre apparecchiature sulle locomotive.

Blocco manuale - Sistema di blocco elettrico in cui le operazioni non sono automatiche ma realizzate da un operatore, il "guardiablocco".

Blocco mobile - Moderno sistema di blocco reso possibile dall’ERTMS: la lunghezza delle sezioni di blocco dipende dalla velocità del convoglio e non ha bisogno di sezioni di lunghezza fissa con relativi impianti a terra.

Blocco porte - Dispositivo che segnala in cabina di guida se tutte le porte del convoglio sono chiuse o se anche solo una è aperta o comunque non ben chiusa.

Blocco radio - Sistema di blocco automatico in cui le comunicazioni terra-treno sono realizzate mediante apparati radio GSM.

Blocco telefonico - Sistema di blocco in cui il Dirigente Movimento controlla che la sezione in cui inviare un treno sia libera scambiando messaggi telefonici registrati con il dirigente della stazione all'altro capo della sezione.

Bo+Bo - Rodiggio di una locomotiva avente due carrelli a due assi motore ciascuno. Gli assi di ogni carrello sono indipendenti tra loro perché ciascuno dotato di un motore. Es. tipo FS E424, E444, E 464, D145, D443.

Bo+Bo+Bo - Rodiggio di una locomotiva avente tre carrelli a due assi motore ciascuno. Gli assi di ogni carrello sono indipendenti tra loro perché ciascuno dotato di un motore. Es. tipo FS E626, E636, E646, E645, E656.

Boa - Bobina elettromagnetica posta di norma tra le due rotaie per trasmettere in cabina di guida informazioni di marcia.

Bobina di ritenuta - Parte dell'IR che mantiene chiuso il contatto mobile dopo la prima chiusura avvenuta pneumaticamente.

Bobina di sbarramento - Parte del circuito del "telefono terra treno" per separare la corrente di trazione da quella che porta la trasmissione.

Bobina di soffio - Parte dei contattori elettropneumatici che produce un soffio magnetico che attira verso il caminetto l'arco elettrico che si forma all'apertura dei contatti favorendone lo spegnimento.

Boccola - Scatola di ghisa o acciaio contenente i cuscinetti degli assi dei veicoli ferroviari e tranviari. Trasmette il carico al perno di estremità degli assi ferroviari e tranviari.

Bordino - Parte del cerchione avente un diametro maggiore della ruota di un veicolo a rotaie. Serve a guidarlo nel binario.

Botola - Apertura per l'accesso a parti di rotabili normalmente chiuse: serve per la manutenzione.

Bottone di manovella - Perno posto su una ruota e su cui è articolata una biella.

Breve percorrenza - Percorso compreso in un solo compartimento o comunque non superiore a 250 Km totali, per un massimo di 3 compartimenti.

Bronzina - Altro nome del cuscinetto a strisciamento di supporto all'asse. Sui rotabili moderni è sostituito da cuscinetti a sfera o derivati.

BT - Sigla per "Bassa Tensione", per circuiti percorsi da tensioni di poche decine di Volt.

Buttare il fuoco (vap) - Togliere dalla griglia il carbone acceso quando vi è il pericolo di rimanere senz'acqua sopra il cielo del focolaio ( p.e. tender vuoto ).

Buttare giù la piastra (vap) - Cattiva condotta del forno che provoca perdita di acqua dai tubi bollitori fissati alla piastra che si affaccia sul lato opposto alla boccaporta.

C

C - Lettera che individua: 1) una carrozza passeggeri di 3^ classe ( non più in uso dal 1956 ). 2) il rodiggio di una locomotiva ( di manovra ) avente tre assi accoppiati; es. gruppo FS 245, molto comune per le manovre nelle grandi stazioni.

3) Segnale a fianco della linea che individua un cantiere di lavoro.

Cabina di guida - Scomparto ricavato nelle locomotive, nelle automotrici e nelle carrozze pilota con le apparecchiature per la guida del treno.

Cabina di manovra - Locale dove si trovano le apparecchiature per manovrare scambi, segnali, passaggi a livello, … con comandi a distanza.

Cabina REC - Cabina elettrica fissa per fornire alimentazione a più prese REC per il preriscaldo di convogli ancora senza locomotiva.

Cabina REP - Cabinetta elettrica fissa in grado di fornire alimentazione ad un’unica presa REP per il preriscaldo di convogli ancora senza locomotiva.

Cabraggio - Fenomeno dinamico per cui la forza che una locomotiva esercita al gancio di trazione tende ad alzarla anteriormente. Questo avviene anche per ogni singolo carrello determinando una minor aderenza degli assi anteriori che tendono a slittare.

CAC - Sigla per "Centrotubo Assi Cavi", operazione periodica di regolazione della posizione degli alberi di trasmissione dell’asse cavo.

Cacciasassi - Ferro posto davanti alle ruote del primo asse per spostare eventuali piccoli ostacoli posti sulla rotaia.

Cadenzamento - Orario ferroviario in cui i treni arrivano / partono sempre allo stesso minuto di ogni ora. Questa organizzazione è molto facile da ricordare.

Caimano - Nome della locomotiva elettrica articolata FS E656.

Cala-assi - Apparecchiatura di officina per smontare un asse, anche con il motore, di un rotabile abbassandolo: si tratta di un tratto di binario che può essere calato dopo aver scollegato l’asse fermo sopra di esso.

Caldaia (vap) - Insieme delle attrezzature necessarie per aumentare la temperatura dell’acqua mediante la combustione con eventuale generazione di vapore. Le parti principali sono il focolare, i tubi bollitori, i contenitori dell’acqua e del vapore il camino e le apparecchiature per il rifornimento e la regolazione.

Calettare - Operazione per accoppiare un albero in un foro: può essere realizzata a freddo (mediante una pressa) oppure dilatando a caldo la parte più esterna.

Cambio idraulico - Apparecchiatura per variare la velocità dei mezzi di trazione diesel quali le automotrici.

Camera fumo (vap) - Parte anteriore della locomotiva a vapore dove arrivano i tubi che portano il fumo dal forno attraverso il corpo della caldaia pieno di acqua. In basso si depositano le ceneri e si trova lo scappamento del vapore che arriva dai cilindri, in alto si trova il camino.

Caminetto - Parte dei contattori elettropneumatici che interrompono i circuiti elettrici AT. Quando i contatti si allontanano per aprire il circuito, si forma un arco che rimane contenuto nel caminetto.

Cammello - Soprannome del locomotore elettrico trifase gruppo E 330 a causa della sua forma.

Campata - 1) Per la linea di contatto è la lunghezza tra due supporti di sostegno. 2) Nelle rotaie è la lunghezza tra due punti di giunzione. 3) In un ponte è la distanza tra la mezzeria di due piloni.

Cani - Soprannome della coppia di locomotori elettrici da manovra E 321+ E 322 inseparabili perché il secondo era alimentato e guidato dal primo.

Capacità (della linea) - E’ l’insieme delle tracce orario che sono possibili su un tratto di linea.

Capodeposito - Responsabile di una parte di un Deposito Locomotive e del personale di macchina che le utilizza.

Capostazione - Termine corrente per indicare il Dirigente Movimento di una stazione ferroviaria e distinguibile per il caratteristico berretto rosso.

Capotecnico - Dirigente di officina o di una squadra di operai.

Capotreno - Responsabile di un convoglio ferroviario.

Capotronco - Responsabile di un tratto di linea ferroviaria definito “tronco”.

Captatore - Dispositivo posto sul carrello e che funziona come una antenna per ricevere informazioni trasmesse dal binario o dalle boe poste vicino ad essi. Serve per la ripetizione segnali in cabina.

Captazione (derivazione) - Trasferimento della corrente elettrica dalla linea di contatto al pantografo: se non è buona si verificano delle fiammate tra i cavi e lo strisciante.

Caratteristica di trazione - Rappresentazione dei valori dello sforzo di trazione a seconda della velocità per descrivere le possibilità di un mezzo di trazione.

Carenatura - Lamiere che racchiudono parti della cassa di rotabili per migliorare l’aspetto estetico e aerodinamico ad esempio nella parte bassa: alcune devono essere mobili per permettere la manutenzione.

Cargo - Significa “carico merci” in ambito navale inglese ed ora anche termine per il trasporto merci in genere.

Carico assiale - Parte del peso di un rotabile che appoggia su di un asse.

Carrello - 1) Insieme di due o tre assi ferroviari uniti da un telaio su cui appoggia a sua volta il telaio del rotabile In questo modo il peso viene suddiviso su più ruote e si può raddoppiare la sospensione aumentando il comfort di marcia. 2) Veicolo di servizio per trasporto di personale e attrezzature.

Carrello a cavaliere - Gru a portale mobile su pneumatici, che solleva, sposta o sovrappone un contenitore.

Carrello monomotore - Carrello di locomotore in cui gli assi sono mossi da un solo motore elettrico.

Carrello portante - Carrello di un mezzo di trazione che non ha ruote motrici: serve soprattutto per suddividere il peso del mezzo e aiuta il movimento nelle curve.

Carro - Veicolo ferroviario per trasporto merci.

Carro riscaldo - Vagone contenente una caldaia per generare vapore oppure un motore diesel accoppiato ad un generatore elettrico per riscaldare le carrozze passeggeri di un treno. Aggiunto al treno quando la locomotiva non è attrezzata.

Carro scudo - Normalmente si tratta di un carro merci inserito fra rotabili che hanno una differente interfaccia di attacco.

Carro tramoggia - Particolare carro per trasportare merci alla rinfusa che possono venire scaricate dal basso per gravità: ha pareti inclinate e aperture in basso.

Carrozza - Veicolo ferroviario per trasporto passeggeri.

Carrozza a doppio piano - Carrozza per treni pendolari in cui la sagoma possibile è sfruttata al massimo con due piani sovrapposti. In Italia esistono le cosiddette "Francesine" costruite in Italia su licenza CIMT-Lorraine e le "Vivalto" di più moderna consezione progettate e costruite in Italia.

Carrozza a piano ribassato - Tipo di carrozza passeggeri per treni regionali, in cui una parte del pavimento è più bassa per consentire la salita / discesa senza gradini. La parte più bassa si trova al centro perché vicino alle testate bisogna lasciare l’altezza necessaria ai carrelli. In sigla PR.

Carrozza cuccette - Vagone con scompartimenti in cui si trovano letti a cuccette sovrapposte in numero variabile.

Carrozza letti - Vagone con scompartimenti dotati di letti.

Carrozza pilota - Carrozza passeggeri dotata ad una estremità di banco di guida. Priva di motore, comanda la locomotiva situata dalla parte opposta del convoglio. In questo caso si parla di treno reversibile.

Cartella - 1) Lastra metallica rotonda o quadrata attorno alla luce di un segnale luminoso. 2) Parte della ruota di rotabile ferroviario che unisce il centro con il cerchione.

Cassa - Sovrastruttura di un rotabile composta da telaio, fiancate, imperiale e testate.

Cassa a fuoco - Parte della locomotiva a vapore che contiene il forno dove avviene la combustione. In basso si trova la griglia con il carbone, su un lato verticale sono inseriti i tubi a fumo e sul lato opposto c’è la boccaporta verso la cabina di guida.

Cassa di manovra - Cassa posta in prossimità dei deviatoi per spostare gli aghi oppure in prossimità dei controlli per variarne la loro posizione.

Cassa mobile - Contenitore di dimensioni unificate per il trasporto di merce, costruita in funzione ottimale delle dimensioni dei veicoli stradali e dotata di prese che ne consentono il trasbordo da una modalità all'altra, generalmente da un camion a un carro ferroviario.

Cassa sabbia - Contenitore della sabbia da "lanciare" sulla rotaia davanti alle ruote per aumentare l'aderenza; detta anche sabbiera.

Cassetto distributore - Organo di forma simile a quella di un cassetto per distribuire e dosare il vapore alternativamente sulle due facce del proprio cilindro.

Cassone ventilato - Contenitore di una parte del reostato di avviamento raffreddato da un ventilatore.

Castelletto di trazione - Struttura metallica facente parte del telaio per l'ancoraggio del gancio su cui viene esercitato lo sforzo di trazione.

Catenaria - Linea di alimentazione elettrica dei treni in sospensione sui binari. E' dotata di una fune portante che sostiene mediante tiranti verticali il filo di contatto vero e proprio.

Cavallino - Pompa alternativa per alimentare le caldaie a vapore.

Cavallino / combinatore - Apparecchiatura elettromeccanica che permette la modifica dei circuiti elettrici. Esempi: c. invertitore per la scelta del verso di rotazione dei motori elettrici e quindi il senso di marcia, c. shunt per modificare il campo elettrico dei motori e aumentarne la velocità.

Cavallotto di continuità - Cavo metallico che unisce elettricamente la fune portante e i conduttori della linea di contatto.

Caviglia - Vite da legno per assicurare il fissaggio delle rotaie alle traverse.

Cavo 13 o 78 poli - Cavo passante attraverso tutte le carrozze passeggeri attrezzati per collegare la locomotiva con la cabina di guida della carrozza pilota.

Cavo REC - Cavo per l'alimentazione elettrica delle carrozze tramite la locomotiva.

Cavo shuntaggio binario - Cavetto in rame di lunghezza pari allo scartamento dei binari e con due calamite alle estremità per il fissaggio alle rotaie. Il collegamento ha lo stesso effetto della presenza di un treno e i segnali automaticamente si dispongono a via impedita.

CCL - Sigla per "Controllo Centralizzato Linee", sistema automatico informativo di supporto a Dirigente Centrale su linee a intenso traffico, che consente di presiedere al monitoraggio della marcia dei treni su una intera linea, in tempo reale.

Cdb - Acronimo di "Circuito di binario".

CE.S.I.FER. - Acronimo di “Certificazione Sicurezza Imprese Ferroviarie”, struttura di RFI che predispone le certificazioni tecniche.

Ceneratoio / ceneraio - Contenitore della cenere che cade attraverso la griglia.

Centoporte - Tipo di carrozza passeggeri per treni regionali costruita dalla fine degli anni Venti ( come 3a classe ). Il nome deriva dal fatto che ogni scompartimento ha una porta di accesso e quindi la fiancata ha tante porte.

Centrare la colonna - Fermare il treno nel punto esatto per rifornire d'acqua il tender dalla "colonna d'acqua".

Centrare la distribuzione - Regolare la corsa dei cassetti di distribuzione del vapore in modo che le fasi siano uguali in tutti i cilindri che producono lo stesso lavoro motore equilibrando le forze agenti sulle bielle.

Centrifuga - In campo ferroviario, macchina per l'applicazione del metallo antifrizione sui cuscinetti a strisciamento.

Centro merci - Infrastruttura intermodale, di dimensioni ridotte rispetto a un interporto, con attività prevalente nel deposito e nella manipolazione della merce. Con lo stesso significato viene usato anche il termine "piattaforma logistica".

Centro ruota - Parte centrale della ruota, calettata ( = forzata ) a caldo sull'asse.

Ceppo del freno - Nei freni che agiscono sui cerchioni è il dispositivo in ghisa che preme contro la ruota.

Cerchione - Parte esterna delle ruote calettata sul centro ruota. Ha una superficie conica di rotolamento che automaticamente tiene l'asse centrato all'interno del binario e un bordino che tocca eventualmente contro il lato interno della rotaia.

Certificato di sicurezza - E’ il documento che attesta la conformità agli standard in materia di sicurezza della circolazione ferroviaria definiti dal Ministero dei Trasporti.

Chiave a bandiera - Chiave di blocco per chiudere il contattore del circuito REC.

Chiave a bracciale - Chiave di sicurezza che si consegna all'addetto al collegamento del cavo REC tra locomotiva e carrozze per garantirlo dal possibile errore di alimentazione del REC da parte del macchinista.

Chiave di Berna La chiave normale per le serrature presenti sulle vetture e sulle automotrici.

Chiave di blocco - Chiave presente in varie forme sui mezzi di trazione che impedisce l'effettuazione di operazioni non corrette, incompatibili o pericolose come ad esempio impartire i comandi da due postazioni diverse oppure entrare nella cabina AT senza aver prima abbassato i pantografi.

Chiave di comando - La chiave che, nelle stazioni rette da assuntori, permetteva di sbloccare la serratura centrale e liberare le chiavi per l'azionamento dei deviatoi.

Chiave quadra - La chiave normale per le serrature presenti sulle vetture e sulle automotrici.

Chiave tripla Insieme di tre chiavi di servizio in dotazione al personale dei treni comprendente ad esempio la chiave quadra.

Chiedere riserva Azione che fa il macchinista quando sul mezzo di trazione avviene una avaria che non riesce a risolvere: chiede l'invio di un altro mezzo (detto di riserva).

Chioccia - Locomotiva di riserva durante le "corse prova" di rotabili nuovi o appena usciti da revisioni in officina.

Chopper - Circuito elettronico che "fraziona" una corrente continua in modo da regolarne il valore. La frequenza di lavoro può essere variabile.

Ciabatta - Parte del pantografo sulla quale sono fissati gli striscianti che vanno a contatto con la linea aerea di alimentazione.

Cicalina - Avvisatore acustico di alcuni automatismi.

Ciclica - Tipo di manutenzione realizzata a scadenze prefissate di tempo oppure secondo il chilometraggio percorso.

Cielo del forno - Lamiera che chiude la parte superiore del forno, sopra la griglia.

Cilindro distributore - Cilindro con pistoni che comanda il passaggio del vapore alternativamente alle due estremità del cilindro motore.

Cilindro freno - Cilindro dentro cui scorre un pistone mosso dall'aria compressa comandata dal rubinetto del freno e collegato alla timoneria del freno.

Cilindro motore - Parte di un motore termico dentro cui si muove alternativamente il pistone o lo stantuffo. Nelle locomotive a vapore può essere esterno al telaio, e quindi visibile, oppure interno e quindi nascosto tra i longheroni.

CIM - Insieme delle regole riguardanti il contratto di trasporto internazionale per ferrovia delle merci. Fanno parte della COTIF, la Convenzione relativa ai trasporti internazionali per ferrovia.

Circuito di via/circuito di binario - Circuito elettrico formato dalle due rotaie di un binario isolate alle estremità e collegate ad una sorgente di alimentazione elettrica. Il circuito viene chiuso dal contatto sulle rotaie delle ruote di un asse di un rotabile.

Circuito di ritorno - Insieme dei conduttori percorsi dalla corrente elettrica che ritorna alla SSE dopo aver attraversato i motori di trazione: normalmente è formato dai binari.

Cisalpino - Società italo-svizzera composta in compartecipazione da Trenitalia e dalle Ferrovie Federali Svizzere FFS con lo scopo di promuovere il trasporto ferroviario internazionale di viaggiatori tra Italia, Svizzera e Germania.

Clotoide - Curva a raggio variabile posta tra il tratto rettilineo e la curva a raggio costante. La presenza di questo elemento geometrico di transizione è indispensabile per una corretta iscrizione in curva.

Co+Co 1) Rodiggio di un locomotore elettrico o diesel avente due carrelli a tre assi motore indipendenti. 2) Soprannome del locomotore diesel FS D 461.

COD - Segnale che individua inizio / fine di un tratto di linea "codificata", cioè in cui è attiva la "Ripetizione Segnali".

Coda del treno - Segnali posti sulla parte posteriore dell'ultimo rotabile del treno. Sono costituiti di giorno da una tabella a strisce rosse e bianche e di notte da due luci rosse.

Codice ( 75,120, 180, 270, assenza ) - Segnale inviato dai circuiti del Blocco Automatico al binario e captabili anche dalle apparecchiature della Ripetizione Segnali. I numeri sono i valori delle frequenze utilizzate per modulare la frequenza portante trasmessa attraverso le rotaie.

Coefficiente di elasticità - Rapporto tra la velocità massima e quella minima alle quali un mezzo di trazione può sviluppare la sua potenza.

Coincidenza - Possibilità di passare da un mezzo di trasporto ad un altro con orari ravvicinati tra arrivo e partenza.

Collettore - Parte dei motori elettrici a corrente continua sul "rotore" con strisce di rame che permettono il contatto elettrico con spazzole fisse.

Collo d’oca - Gomito di un asse di trasmissione su cui è imperniata una biella motrice. Si trova ad esempio nelle locomotive a vapore in cui i cilindri sono interni.

Colonna d'acqua /colonna idraulica (vap) - Impianto formato da una colonna e da un braccio orizzontale girevole che permette di versare acqua dentro ai serbatoi del tender.

Coltello - Parte mobile di un interruttore manuale detto sezionatore.

Combinato - Tipo di trasporto merci che utilizza più mezzi di trasporto.

Combinatore Dispositivo elettrico o elettropneumatico che determina le varie combinazioni dei motori elettrici di trazione.

Combinatore - 1500 / 3000 V Apparecchiatura elettropneumatica per modificare i collegamenti dei motori ausiliari delle locomotive per il funzionamento con la tensione ridotta delle stazioni di Modane e Ventimiglia comuni con la SNCF.

Combinazioni - Collegamenti possibili tra i motori elettrici di un locomotore per variare la tensione a cui sono alimentati e quindi le velocità di marcia.

Comfort di marcia - Caratteristiche della marcia che dipendono dalle forze di inerzia, dalle vibrazioni prodotte dalle ruote sulle rotaie e dai moti parassiti a cui è soggetto il rotabile.

Commutazione - Fenomeno che fa variare i collegamenti elettrici nel "rotore" di un motore elettrico a c. c. mettendolo in rotazione.

Compartimento - Definizione delle suddivisioni territoriali delle Ferrovie dello Stato e attualmente dell'unità territoriale del GI ( = Gestore dell'Infrastruttura ).

Composizione - Descrizione dell'insieme dei rotabili che formano un convoglio ferroviario.

Composizione bloccata - Treno formato da rotabili che normalmente sono sganciati o agganciati solo nelle officine.

Compound (vap) - In inglese significa "composto" e nella trazione a vapore indica la soluzione in cui il vapore viene utilizzato in cilindri piccoli ad "alta pressione" e poi in altri grandi a "bassa pressione".

Compressore (o gruppo produzione e trattamento aria) - Macchina per la produzione dell'aria compressa necessaria al funzionamento di un treno (impianto frenante, porte automatiche, sospensioni secondarie di tipo pneumatico, ecc. ). Attualmente i gruppi sono integrati (compressore, essiccatore, filtri, ecc.) e sono contenuti in un solo cassone.

Compressore di primo innalzamento - Compressore alimentato da batterie per generare l'aria necessaria ad alzare i pantografi quando i serbatoi principali sono vuoti.

Comunicazione - Gruppo di due scambi che permettono il collegamento di due binari attigui.

Condotta - Azione di guida delle locomotive.

Condotta generale - Tubo che, mediante collegamenti flessibili, percorre tutti i rotabili di un convoglio. Contiene l'aria compressa dell'impianto frenante di un treno.

Condotta principale - Tubazione rigida nel sottocassa e con collegamenti flessibili tra i rotabili, che percorre tutto il convoglio. Contiene l'aria compressa per servizi vari (azionamento porte pneumatiche, rubinetto comando freno delle vetture pilota, ecc.).

Conduttore - Termine con due significati molto diversi. a) cavo di materiale metallico che conduce energia elettrica. b) collaboratore del capotreno sui convogli a composizione maggiore.

Conduttore di contatto - Cavo di rame sostenuto dalla catenaria e sotto il quale striscia il contatto del pantografo. E' sagomato per poter essere bloccato da opportuni morsetti.

Conicità - Inclinazione dei cerchioni delle ruote ferroviarie corrispondente a quella della superficie delle rotaie. Ciò favorisce il mantenimento della posizione degli assi tra le rotaie.

Connessione induttiva - Collegamento tra due sezioni di binario diverse: le sue caratteristiche elettriche permettono il passaggio della corrente di trazione ma non di quella del blocco elettrico.

Connessione semimacchine - Insieme di tutti i collegamenti elettrici flessibili AT e BT tra le due semimacchine delle locomotive a cassa articolata.

Consenso - Antica denominazione del blocco telefonico che prima ancora era telegrafico. Il nome deriva dal fatto che i dirigenti movimento chiedevano e concedevano il “consenso” all’invio di un treno.

Container - Termine generico indicante una cassa costruita per il trasporto di merci, sufficientemente solida per un uso ripetuto, generalmente sovrapponibile e fornita di elementi che ne permettono il trasbordo tra i diversi modi di trasporto (navale, ferroviario e stradale).

Contatti - Parti di apparecchiature elettriche attraverso cui passa la corrente quando sono uno contro l’altro.

Contattore - Apparecchio per chiudere ed aprire circuiti elettrici per lo più ad alta tensione mediante comando a distanza. Possono essere “di linea” per il locomotore nel complesso o “del reostato” per i singoli gruppi di resistenze.

Contenitore a grande capacità - Contenitore a norma ISO, per quanto riguarda lunghezza e larghezza, ma con altezza superiore (9’6” – ossia 2,9 m – anziché 8’ –ossia 2,44 m). I contenitori a grande capacità sono stati successivamente normati dall’ISO.

Contrago - Rotaia contro la quale si accosta l’ago di un deviatoio.

Contrappeso - 1) Zona intera nella ruota a razze delle locomotive in cui la trasmissione è effettuata con le bielle. Si trova (all’incirca) dalla parte opposta del bottone di manovella e serve ad equilibrare il peso della biella interessante quella ruota.

2) Serie di pesi applicati alla linea aerea di contatto per tendere opportunamente il cavo di alimentazione indipendentemente dalla temperatura e quindi dalla dilatazione.

Contrappesatura - Termine per definire il sistema di tiro dei cavi della linea di contatto in modo che la loro tesatura non sia influenzata dalla dilatazione dovuta alle variazioni di temperatura.

Controllare i tappi - Controllare a vista che i due tappi fusibili del forno di una locomotiva a vapore, siano integri.

Controller - Apparecchiatura per regolare la corrente elettrica ai motori di trazione.

Controllore - Definizione comune di chi si occupa del controllo dei biglietti: il termine non è comunque corretto.

Controrotaia - Breve tratto di rotaia fissato parallelamente all’interno del binario, in posizione tale da guidare il bordino delle ruote in corrispondenza degli scambi e delle curve o contenere la pavimentazione del terreno all’interno del binario nei passaggi a livello.

Controvapore - Metodo di frenatura delle locomotive a vapore. Si inverte il senso di immissione del vapore nei cilindri, come per invertire il senso di marcia, quindi il vapore oppone resistenza al movimento dei pistoni realizzando una frenatura.

Corbellini - Tipo di carrozza passeggeri per treni regionali costruita negli anni cinquanta caratterizzata da una doppia porta centrale. Il nome deriva dal cognome del ministro dei trasporti dell'epoca.

Corpo stradale - Il terreno di una linea ferroviaria privo del binario e della massicciata.

Correnti vaganti - Corrente che circola fuori dei circuiti predisposti: di solito al posto delle rotaie in tubi metallici interrati e nello stesso terreno umido.

Corretto tracciato - 1) Viene riferito ad un deviatoio disposto per il ramo privo di curva. 2) Percorso, nell'ambito di una stazione, nel quale tutti i deviatoi sono incontrati per il ramo diritto e quindi non occorrono speciali riduzioni di velocità.

Corridoio - 1) L'insieme degli itinerari che collegano due località tra cui viene scambiato un numeroso flusso di treni. 2) Passaggio interno delle carrozze passeggeri che unisce i vari scompartimenti.

Corsetta - Treno per portare personale ferroviario da una stazione ad un deposito o una officina; di solito effettuato con "materiale leggero".

Cremagliera - Sistema per aumentare l'aderenza realizzato con una rotaia centrale dentata su cui ingrana una ruota anch'essa dentata mossa dai motori della motrice.

Croce di annullamento - Segno formato da due pezzi di legno in croce posto su un segnale per indicare che è fuori servizio.

Croce di Sant'Andrea - Segnale stradale posto prima dei passaggi a livello incustoditi.

CTC - Sigla per "Centralized Train Control" o controllo centralizzato del traffico dei treni. E' il sistema in uso sulle linee gestite con DCO che tiene sotto controllo un gruppo di linee decidendo mediante telecomando gli itinerari dei convogli.

Culmine - Punto più alto di un tratto di linea ferroviaria.

Cuore del deviatoio - Parte centrale dello scambio dove si incrociano due rotaie.

Curva di sicurezza - Descrizione matematica della velocità da tenere per poter fermare il treno entro i limiti di sicurezza.

Cuscinetto a strisciamento - Dispositivo dentro cui ruota un perno qualsiasi ( es. asse di un rotabile ). La parte di contatto è formata da una lega metallica che riduce l'attrito anche grazie ad un lubrificante.

Cuscinetto a sfera / a rulli - Dispositivo come il precedente ma con un insieme di sfere o rulli in cui si verifica attrito volvente minore di quello strisciante.

Cuscinetto di scorrimento - Appoggio su cui si spostano gli aghi di uno scambio.

Questa lista è in fase di continuo aggiornamento ed è stata compilata utilizzando dati ricavati da documenti ufficiali e testi specifici.

Se sei incorso in qualche imprecisione o se ritieni di poter fornire elementi sotto forma di testi o immagini scrivi a:

Treniebinari e compila il form con i dati richiesti. (1)

(1) I dati ricevuti non verranno in alcun modo divulgati. In Italia la legislazione ordinaria sulla privacy è contenuta nel Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

Per eventuali segnalazioni contatta la redazione di Treniebinari.it.

RITORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE