"Nell'arco di oltre un secolo e mezzo la Ferrovia ha disegnato il volto dell'Italia e l'identità del suo popolo, pur senza lasciare nella memoria tracce della propria importanza storica..."

Pagine Ferroviarie

Glossario e Terminologia Tecnica Ferroviaria

Spiegazione di oltre 1200 termini tecnici

GLOSSARIO

BIBLIOGRAFIA:

Associazione di Amici del Trasporto Ferroviario Attraverso le Alpi di Bussoleno FERALPTEAM

ITreni ITRENI

Segnali Ferroviari Italiani SEGNALI FS

RFI - Glossario dei Termini RFI

G

G - Lettera che individua un carro merci coperto di tipo normale.

Gabarit - Nome di derivazione francese (UIC) indicante la sagoma limite ferroviaria.

GAI - Sigla per "Gruppo Aziende Italiano" che definisce i prototipi di elettromotrici con regolazione elettronica e non più tramite reostato.

Galileo - Treno di servizio composto da due automotrici tipo ALn 668 per controllo diagnostico e con ultrasuoni alle rotaie.

Gambo - Parte centrale della rotaia che parte dalla suola e sostiene il fungo.

Ganciare - Utilizzare il gancio da fuoco per spostare il carbone sulla griglia.

Gancio di trazione - Gancio presente sulle due testate dei rotabili per il collegamento con i veicoli vicini tramite il tenditore; sul gancio si applica la trazione.

Gancio automatico - Apparecchiatura per collegare tra loro i rotabili solo per compressione senza l'operatore che pone la maglia sul gancio. Può anche realizzare tutti i collegamenti elettrici e pneumatici.

Garitta del frenatore - Piccolo riparo sui carri merci dove viaggiava il frenatore.

Garratt - Tipo di rodiggio di locomotiva a vapore formata da due telai ciascuno con ruote e relativi cilindri e che portano uno le scorte di combustibile e l'altro di acqua mentre la caldaia unica è appoggiata su entrambi; in questo modo la locomotiva può percorrere curve di raggio ridotto.

GC - Sigla per "Grand Confort", tipo di carrozze passeggeri di sola 1a classe, con velocità di 200 km/h per servizi interni in Italia.

Generatore d'asse - Apparecchiatura elettrica montata sulle boccole che prende il moto dall'asse e genera una tensione utilizzata per misurare la velocità e quindi registrarla nel tachigrafo e confrontarla con l'antislittante o antipattinante.

GI - Sigla per "Gestore Infrastruttura", cioè delle linee e delle stazioni. Questi impianti possono essere utilizzati da treni di diverse società autorizzate e che pagano un "pedaggio"

Giro-banco - Operazioni svolte dal macchinista che deve spostarsi da una cabina di guida ad un'altra dello stesso convoglio. Ad esempio quando un treno navetta riprende il viaggio nel senso opposto.

Giro-macchina - Operazioni per trasferire la locomotiva dalla testa alla coda del treno.

Giunto - Antico regime di circolazione dei treni. Quando un treno arrivava in stazione il DM, mediante il telegrafo, comunicava a quello della stazione attigua che il treno era "giunto" nella sua stazione. La linea era quindi libera e, all'orario previsto, era possibile l'inoltro di un altro treno senza ulteriori formalità.

Giunto a baionetta - Testa metallica per tubi pneumatici che possono venire collegati rapidamente.

Giunto di dilatazione - Tipo di giunzione delle rotaie che ne permette la dilatazione dovuta all'escursione termica ad esempio lasciando un opportuno spazio. Viene usato in punti particolari quali all'inizio ed al termine di lunghi ponti metallici perevitare che le rotaie forzino sulle strutture del ponte alterandone l'assetto.

Giunto elastico - Collegamento flessibile in gomma tra i motori ausiliari e gli impianti che vengono mossi ( compressori, ventilatori, … )

Giunto idraulico - Apparecchiatura idraulica per collegare il motore diesel e gli assi assorbendo le variazioni di velocità. Detto anche frizione idraulica.

Giunto isolante - Collegamento tra rotaie che le isola elettricamente per realizzare circuiti di binario.

Glicole - Antigelo per il circuito di raffreddamento dei motori diesel e per i serbatoi acqua per il sistema tergicristalli.

Glifo - Parte del meccanismo della distribuzione di una locomotiva a vapore che ne comanda la variazione del grado di introduzione del vapore stesso ed il senso di marcia.

Grado di frenatura - Valore espresso in numeri romani ( da I a IX ) relativo alla pendenza in discesa della linea ( IX = massima pendenza ammissibile ).

Grado di introduzione del vapore - Misura della quantità di vapore prelevato dal duomo della caldaia e inviato ai cilindri.

Graticola - Altro nome della griglia del forno.

Griglia antighiaccio - Griglia montata davanti ai finestrini delle cabine di guida per protezione contro i candelotti di ghiaccio in galleria.

Griglia antineve - Griglia montata daventi alle zone di aspirazione dell'aria per i ventilatori per impedire l'entrata della neve.

Griglia del forno - Struttura in metallo a barre parallele presente nel forno della macchina a vapore su cui viene posto il carbone. Permette all'aria di attraversare questo strato favorendo la combustione.

Grillo - Soprannome di una vettura a tre assi attrezzata a salone e ufficio.

Gru a ponte - Gru che consente di muovere il carico secondo le tre dimensioni (altezza, larghezza, lunghezza) muovendosi su sede propria o su rotaia o su pneumatici. Generalmente è destinata ad un'area di manovra limitata. Utilizzata per trasbordi strada/rotaia o nave/banchina.

Gru classica - Gru tradizionale utilizzata per sollevare merci con un cavo tramite un braccio.

Gruppo di appartenenza - E’ un numero di tre cifre che individua il tipo di mezzo di trazione ed è seguito da altre tre o quattro cifre che sono la matricola del singolo mezzo. In alcuni casi la numerazione segue regole che ne descrivono qualche caratteristiche ( numero di assi, numero di posti offerti, … )

GS - Sigla per "Gruppo Statico". E' un convertitore elettronico posto su alcuni rotabili che trasforma la corrente della linea aerea in quella necessaria al funzionamento delle apparecchiature ausiliarie.

GSM/R - Sigla per "Global System for Mobil communications / Railway". E' il sistema di radiotrasmissione digitale GSM utilizzato per tutti i tipi di comunicazione che interessano le ferrovie: fonia e dati, comunicazioni fra il personale a bordo dei treni e il personale di terra e controllo automatico a distanza.

GTO - Sigla per "Gate Turn Off", tipo di semiconduttore di potenza utilizzato nei circuiti di trazione.

Guancialetto - Dispositivo avente la forma di uno sgabello elastico che, mediante fili di cotone a bagno nell'olio, lambisce la parte inferiore del fusello e la lubrifica. Si trova solo nelle boccole a strisciamento, quasi scomparse.

Guardalinea - Operatore che controllava lo stato della linea percorrendo a piedi il sentiero a fianco dei binari e osservandone le varie componenti.

Guardiabarriere - Agente incaricato della custodia dei passaggi a livello.

Guardiablocco - Operatore che ha la responsabilità di utilizzo del "blocco manuale".

GV - Sigla per "Grande Velocità", antica definizione di una modalità di trasporto merci.

H

H - Lettera che indica: 1) Una carrozza passeggeri attrezzata per trasporto degli handicappati. 2) Un carro merci coperto speciale ( a porte di testata, con aerazione supplementare, isolato termicamente, a pareti interamente apribili,... ).

Hasler - Nome del costruttore di un tipo molto diffuso di tachigrafo.

Hupac - Definizione di un particolare tipo di "autostrada viaggiante" in servizio fra Italia e Germania.

I

I - Lettera che individua un carro merci con temperatura interna controllata, quindi refrigerante, isotermico o frigorifero. I, II, III, IV Tabelle che indicano i portali che sostengono le sezioni di alimentazione elettrica delle stazioni isolandole dalla linea; I e II sono prima della stazione e III e IV dopo.

IC - Sigla per: 1) "Inter City", treno veloce che unisce città di una stessa nazione, effettuando poche fermate. 2) "Indebolimento di Campo", metodo per variare le caratteristiche dei motori elettrici permettendo una velocità maggiore.

ICE - Sigla per "Inter City Express", treno ad alta velocità delle ferrovie tedesche DB.

ICI - Sigla per "Iniezione grasso Cuscinetti Ingranaggio intermedio".

ICN - Sigla per "Inter City Notte", treno rapido in servizio interno notturno.

IDP - Sigla per "Impianto Dinamico Polifunzionale", in cui sono svolte le attività di manutenzione, verifica tecnica, pulizia e preparazione dei servizi commerciali del moderno parco rotabili ( ad es. elettrotreni per l'alta velocità ).

IEA - Sigla per "Impianto Elettrico Autonomo", cioè delle apparecchiature montate su un vagone che trasformano la corrente ricevuta dalla "linea treno" per l'utilizzo degli impianti quali riscaldamento, illuminazione.

IGBT - Sigla per "Insulated Gate Bipolar Transistor", tipo di semiconduttore di potenza utilizzato nei moderni circuiti di trazione.

IGR - Sigla per "Iniezione Grasso cuscinetti Rotori dei motori di trazione".

Illegale - Abbreviazione di "binario illegale".

Imperiale - Tetto di un rotabile.

Impianti di elettrificazione ( IE ) / traz. elettrica ( TE ) - Insieme di: Linee Primarie, Sottostazioni Elettriche di trasformazione e conversione, linee di Trazione Elettrica e Circuiti di Ritorno TE e Impianti di Luce e Forza Motrice.

Impianti di luce e forza motrice ( IFM ) - Cabine di trasformazione e insieme di impianti elettrici per l'illuminazione, la fornitura di forza motrice e l'implementazione di meccanismi speciali per utenze ferroviarie.

Impianti di segnalamento e sicurezza della circolazione treni (IS) - Insieme degli impianti elettrici ed elettronici per il comando e controllo dei dispositivi di stazione e di linea, per la gestione della circolazione e della sicurezza dei treni.

Impianti di telecomunicazioni ferroviarie ( TLC/TT ) - Impianti al servizio di vari settori ferroviari tra i quali i principali sono: centrali telefoniche automatiche; sistemi ad alta frequenza e in radio frequenza; sistemi ad onde convogliate; di Telefonia operativa e di trasmissione dati; supporti trasmissivi in rame e fibra ottica; impianti ausiliari, tra i quali i sistemi informativi di stazione, e gli impianti di rilevamento TV.

Impianti fissi - L’insieme delle attrezzature necessarie alla circolazione dei treni che invece si muovono.

Impigliamento del pantografo - Si verifica quando il pantografo tocca qualche componente della linea aerea e quindi si danneggia.

Impresa ferroviaria - E’ una impresa pubblica o privata con la necessaria licenza, la cui attività principale è il trasporto di merci e/o di persone per ferrovia e che garantisce almeno la trazione.

Incarrozzamento a raso - Possibilità di entrare in un vagone senza salire alcun gradino, tipo quanto avviene nelle metropolitane.

Incrocio - Situazione in cui un treno su linea a binario unico, si ferma in una stazione per lasciare transitare un altro treno nel verso opposto.

Indebolimento di campo - Riduzione del campo magnetico di un motore elettrico al fine di aumentare la corrente e quindi la coppia motrice.

Indicatore di direzione - Indicazione associata ad una diramazione che, mediante un numero, indica la linea di inoltro iniziando da sinistra.

Indicatore di fermata - Tabella nera e bianca che indica la posizione di una fermata in località senza segnali.

Indicatore di velocità massima - Tabella nera a fianco dei binari con scritti in bianco i valori delle velocità massime, per i ranghi A, B e C, consentite nel tratto successivo.

Individuazione della coda del treno - Controllare che il treno sia completo verificando a vista che sull'ultimo veicolo siano presenti i segnali di coda.

Infrastruttura - Insieme del binario ( massicciata, traversine, rotaie ), degli impianti di alimentazione elettrica ( pali, mensole, isolatori, catenaria ) e del segnalamento.

Infrastruttura satura - Tratto di linea ferroviaria dove non è più possibile soddisfare le richieste di far circolare treni, anche solo in determinati orari.

Ingranaggio intermedio - Ruota dentata posta tra il rocchetto fissato all'albero motore e la corona dentata fissata all'asse.

Iniettore - Dispositivo per introdurre l'acqua dal tender nella caldaia: deve vincere la pressione presente in caldaia che tende a far uscire il vapore anziché lasciar entrare l'acqua.

INT - Tabella che individua un segnale di protezione "interno": nelle stazioni con un fascio di binari molto lungo.

Integrazione - Può essere: a) modale, quando più mezzi di trasporto possono essere utilizzati facilmente in collegamento tra loro ( es. treni ed autobus ) perchè gli orari sono in coincidenza e le fermate vicine; b) tariffaria, quando i "titoli di viaggio" sono validi su mezzi diversi anche di società diverse.

Interasse - Distanza tra gli assi di un carro a due assi o di un carrello.

Interbinario - Spazio tra due binari adiacenti sia in linea che negli scali.

Intercomunicante - Collegamento tra carrozze realizzato mediante pedane e protezioni di gomma per permettere il passaggio da una all'altra.

Interconnessione - Punto di collegamento tra due linee ferroviarie parallele ma con percorsi diversi.

Intermodalità - Definizione di un sistema di trasporto in cui sono utilizzate in maniera integrata almeno due differenti modalità. Ad esempio per i viaggiatori, quando si utilizzano le linee di trasporto urbano ed i treni.

Interoperabilità - Possibilità di far viaggiare i mezzi di trazione al di fuori di una rete specifica, superando le differenze di alimentazione e di segnalamento.

Interperno - Distanza tra i punti, detti "perni", in cui un rotabile appoggia sui suoi carrelli.

Interporto - Insieme di impianti e servizi per lo scambio di merci tra le diverse modalità di trasporto: Comprende sempre uno scalo ferroviario di smistamento collegato a porti, aeroporti e viabilità di grande comunicazione e servizi ausiliari quali dogana, spedizionieri, piazzali di deposito, officine.

Interrail - Biglietto di libera circolazione valido in 28 Paesi europei più in Marocco. Il viaggiatore ha la scelta fra l'InterRail per l'intera Europa (Inter Rail Global) oppure per 1, 2 o 3 zone.

Interruttore - Dispositivo mediante il quale si apre e si chiude un circuito elettrico.

Interruttore rapido - Interruttore principale delle locomotive elettriche in corrente continua.

Interruzione programmata in orario - Periodo della giornata in cui il traffico su un binario è interrotto per consentire i lavori di manutenzione programmata.

Intersezione - Incrocio tra due binari senza la possibilità di passare da uno all'altro.

Intervallo di orario - E’ sinonimo di “Interruzione programmata in orario”.

Inverter - Circuito elettronico che trasforma una corrente continua o alternata monofase in una trifase.

Inviluppo - Rivestimento esterno ai cilindri a vapore che crea un isolamento termico che migliora il rendimento della locomotiva.

IR (o JR) - 1) Sigla per "Inter Regionale", treno pendolare che unisce città di regioni diverse. 2) Sigla per "Interruttore Extra Rapido", cioè dell'interruttore di protezione principale di un locomotore alimentato in corrente continua.

Isolamento - Prove con alimentatori portatili o fissi per verificare l'isolamento verso terra di un particolare circuito o di tutta la locomotiva.

Isolatore - Oggetto di materiale isolante che serve a sostenere un conduttore e contemporaneamente impedire la dispersione della corrente elettrica.

Istradamento - Percorso, predisposto mediante il comando di scambi e segnali, per un treno in manovra in stazione.

Istrumento di blocco - Apparecchiatura del blocco elettrico manuale mediante la quale vengono richiesti e concessi i consensi per l'inoltro dei treni.

Itinerari incompatibili - Percorsi di treni che possono avere dei rischi di interferenze anche se non diretta ( es. eventualmente convergere in uno stesso punto ). Per sicurezza questi itinerari non possono essere contemporanei.

Itinerario - Percorso, predisposto mediante il comando di scambi e segnali, per un treno in arrivo, partenza o transito.

K

K - Lettera che individua un carro merci pianale ad assi.

km/h - Unità di misura della velocità.

kV - Sigla per "kiloVolt", unità di misura della tensione (= 1000 V).

kW - Sigla per "kiloWatt", unità di misura della potenza (= 1000 W).

Questa lista è in fase di continuo aggiornamento ed è stata compilata utilizzando dati ricavati da documenti ufficiali e testi specifici.

Se sei incorso in qualche imprecisione o se ritieni di poter fornire elementi sotto forma di testi o immagini scrivi a:

Treniebinari e compila il form con i dati richiesti. (1)

(1) I dati ricevuti non verranno in alcun modo divulgati. In Italia la legislazione ordinaria sulla privacy è contenuta nel Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

Per eventuali segnalazioni contatta la redazione di Treniebinari.it.

RITORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE